top of page

Cos’è la compliance aziendale? Tutto ciò che devi sapere

Indice dei contenuti

 

Cosa si intende con compliance aziendale?


La compliance aziendale rappresenta un insieme di pratiche e procedure con cui l’azienda si impegna attivamente a rispettare le leggi, i regolamenti e gli standard dell’ambito in cui opera.


Questo approccio è finalizzato a prevenire violazioni normative e a gestire i rischi associati, garantendo così che l'azienda operi in modo etico e legale. Inoltre, il rispetto della compliance non contribuisce soltanto a ridurre il rischio di sanzioni legali, ma anche a preservare la reputazione dell'azienda, un elemento chiave per la fiducia da parte di clienti, istituzioni finanziarie e dipendenti.


La compliance può essere anche parte integrante di una strategia responsabile, contribuendo a promuovere la sostenibilità aziendale.


Durante le nostre consulenze, molti imprenditori non hanno chiaro quale sia il significato profondo di compliance aziendale, compliance bancaria o compliance GDPR.


In questo articolo vediamo cos’è e perché è così importante per le aziende.



Compliance aziendale: significato

La compliance aziendale si riferisce all'adozione e al rispetto delle normative stabilite dall'Unione Europea e dalle leggi specifiche del Paese in cui un'azienda opera. Questa implica non soltanto accettare tali regole, ma anche di attuare le misure conformi ai requisiti legali.


Le imprese che si conformano a queste leggi sono definite compliant, e dimostrano il loro impegno nel rispettare gli standard normativi.


Il principale obiettivo della compliance aziendale è quello di evitare conseguenze negative, quali procedimenti penali, sanzioni finanziarie e danni alla reputazione dell’organizzazione.


Per questo compliance aziendale vuol dire proteggere il business e tutelare l’azienda.



5 componenti della compliance aziendale

Per garantire la sicurezza, l'efficienza e la competitività di un'azienda, la compliance si struttura attraverso 5 componenti:

  • Applicazione dei principi normativi fondamentali;

  • Conformità normativa;

  • Adozione di norme a carattere volontario;

  • Sviluppo di modelli organizzativi che facilitano il rispetto delle normative e promuovono la gestione responsabile;

  • Implementazione di procedure e processi interni volti a migliorare l'efficacia della gestione aziendale.

La compliance aziendale diventa quindi un pilastro essenziale per mitigare i rischi e garantire un comportamento etico e conforme in ogni ambito dell’organizzazione.



Norme di settore

Le disposizioni normative che rientrano nel campo della compliance aziendale sono numerose e toccano una vasta gamma di settori.


Facciamo adesso una breve panoramica sulle norme di riferimento per la compliance aziendale, facendo una distinzione tra norme generali e norme interne all’azienda.


Norme Generali

  • Privacy e tutela dei dati personali: adempimenti legati alla gestione e alla protezione dei dati personali e conformità alle normative sulla privacy, come il GDPR;

  • Antiriciclaggio: norme volte a prevenire e contrastare il riciclaggio di denaro; procedure e controlli per monitorare e segnalare attività sospette.

  • Tutela del consumatore: rispetto delle norme che salvaguardano i diritti dei consumatori e trasparenza nelle pratiche commerciali e gestione delle reclamazioni.


Norme interne all'azienda

  • Qualità e certificazione (ISO9001): adozione di standard di qualità per migliorare i processi aziendali;

  • Sicurezza sul posto di lavoro: adempimenti legati alle normative sulla sicurezza e la salute dei lavoratori;

  • Sicurezza dei sistemi informatici: adozione di misure per prevenire violazioni della sicurezza informatica;

  • Responsabilità amministrativa delle persone giuridiche: conformità alle normative sulla responsabilità amministrativa e adozione di modelli organizzativi per prevenire reati aziendali.

In sostanza, l’azienda è conforme nel momento in cui rispetta:

  • codice etico aziendale

  • standard di qualità;

  • tutela dei dati personali;

  • norme per la tutela del lavoro minorile;

  • regole per l’assunzione del personale;

  • best practice indicate dalle associazioni di settore;

  • disposizioni di sicurezza sul lavoro;

  • le norme tributarie.


cos’è la compliance aziendale

Compliance aziendale e Modello 231

Il Modello Organizzativo 231 è un sistema di gestione della compliance prescritto dalla legge italiana per prevenire la commissione di reati all'interno dell'organizzazione.


Questo modello include:

  • la nomina di un responsabile della compliance

  • l'identificazione dei rischi legati all'attività aziendale

  • la definizione di un codice etico

  • la formazione del personale sulle regole interne ed esterne

  • la previsione di istruzioni specifiche su come procedere in caso di illecito.

In caso di violazione delle norme, il modello 231 prevede sanzioni disciplinari e penali per i soggetti coinvolti.


La sua adozione non è obbligatoria. Tuttavia è consigliata, in quanto mira a proteggere l'azienda in caso di responsabilità legate all'operato dei propri dipendenti.


Per saperne di più ti consigliamo di leggere l’articolo Modello organizzativo 231: una guida completa.



Compliance aziendale esempi

Poiché rappresenta un concetto complesso e interdisciplinare, l'implementazione della compliance aziendale può seguire diverse modalità. Tuttavia, ci sono alcuni elementi che possiamo prendere come esempio per strutturare una compliance aziendale ed efficace.


Innanzitutto, è essenziale la flessibilità nei confronti delle norme. Mentre il rispetto di alcune normative è imprescindibile, l'applicazione di standard aggiuntivi dipende dai requisiti specifici da soddisfare e dalle esigenze del momento.


Nella pratica, questo si traduce in una gestione dinamica dell'ambiente IT, che comprenda la valutazione e la gestione ottimale del rischio aziendale, con particolare attenzione alla riduzione del rischio di non conformità normativa.


L'approccio alla compliance aziendale richiede quindi una visione globale, tenendo conto delle esigenze specifiche del momento e adattandosi in modo dinamico all'evoluzione delle normative e dell'ambiente circostante.



Costruisci la tua compliance aziendale con M&M Associati

Negli ultimi anni, la compliance aziendale è diventata un tema di grande rilevanza.


Attraverso queste pratiche, le società sono in grado di implementare strumenti e processi volti a garantire il rispetto delle normative di riferimento, riducendo al minimo il rischio di commettere reati legalmente previsti, condotte illecite e disallineamenti dei dipendenti.


Affidarsi a un consulente per la compliance aziendale può offrire numerosi vantaggi:

  • conoscenza approfondita del quadro normativo;

  • riduzione dei rischi;

  • aggiornamenti normativi;

  • prevenzione di frodi e abusi.


Affidati a M&M Associati.

Contattaci per fissare una consulenza gratuita con un Professionista!



 

FAQ - Domande frequenti compliance aziendale

Cosa si intende per compliance aziendale?

La conformità alle disposizioni normative, ai regolamenti, alle procedure ed ai codici di condotta da parte delle attività aziendali.

Qual è il principale obiettivo della compliance aziendale?

Chi si occupa di compliance aziendale?



8 visualizzazioni0 commenti

Comentarios


bottom of page